By Mervyn Peake

Show description

Read Online or Download Tito di Gormenghast PDF

Best italian_1 books

L'eroe tragico moderno

Ebook by means of Agostino Lombardo

Storia ideologica d'Europa da Sieyès a Marx (1789-1848)

Firenze, Sansoni, 1974, 16mo brossura con copertina illustrata a colori, pp. (Sansoni Università) . Sciolto in parte.

La Bibbia non parla di Dio. Uno studio rivoluzionario sull'Antico Testamento

"Chi legge l'Antico Testamento con l. a. mente disincantata e vi si avvicina con l'atteggiamento sereno che avrebbe verso qualsiasi libro scritto dall'umanità non ha alcuna difficoltà a cogliere l'evidenza dei fatti. " Questo libro è il risultato di anni di studio, pubblicazioni e conferenze. Un cammino che Mauro Biglino ha iniziato come traduttore consistent with le Edizioni San Paolo e che lo ha portato a sviluppare una lettura alternativa dell'Antico Testamento capace di suggerire ipotesi davvero rivoluzionarie.

Additional info for Tito di Gormenghast

Example text

Qui, lungo i corridoi di pietra, vi erano tutti i sintomi di un’allegria licenziosa. Il signor Lisca incurvò le spalle ossute e spinse in avanti le mani affondate nelle tasche della giacca, finché tra i due pugni contratti non ci fu che il panno nero e la stoffa in fondo alla schiena si tese, pericolosamente vicina allo strappo. Gettò un’occhiata tetra a destra e a sinistra e, accompagnato dal ritmico scricchiolio delle lunghe gambe di ragno, cominciò ad aprirsi un varco a spallate tra un tumultuoso gruppo di sguatteri.

Ma ci fu un libro che resistette, e resiste tuttora, a ogni sforzo di enuclearne una lezione o un avvertimento. Il mondo creato in Titus Groan [Tito di Gormenghast] non è né migliore né peggiore del nostro, semplicemente è diverso. Ha assorbito la nostra storia, la nostra cultura, i nostri riti, e lì si è arrestato e rifiuta di muoversi oltre: un mondo che trova in se stesso forza vitale e giustificazione, e in sé si isola. È il mondo di Gormenghast. Titus Groan, primo volume di una trilogia, apparve nel 1946.

In mezzo a loro, l’aria era turgida di spregio e di gelosia. Gli artigiani tutt’intorno parevano mendicanti, le famiglie si stringevano in gruppi silenziosi, tutta gente rozza, prematuramente invecchiata, spenta per sempre. Le sculture non scelte venivano bruciate la sera stessa nel cortile sotto il balcone occidentale del conte de’ Lamenti. La tradizione voleva che egli vi si trovasse al momento del rogo e chinasse il capo in silenzio, come oppresso dal dolore; poi, a un triplice suono di gong dall’interno, le tre sculture scampate alle fiamme venivano portate fuori, sotto la luna, e poste sulla balaustra del balcone, in piena vista della folla sottostante.

Download PDF sample

Rated 4.38 of 5 – based on 13 votes