By A cura di Paolo Rossi

Show description

Read Online or Download Storia della scienza. Verso il Novecento, dalla cellula alla teoria di Planck PDF

Best italian books

Bossic instinct

Il libro raccoglie le principali vignette edite ed inedite del 1993. Un anno così burrascoso dal punto di vista politico da rappresentare, in step with Forattini, un'autentica cuccagna.

Additional resources for Storia della scienza. Verso il Novecento, dalla cellula alla teoria di Planck

Example text

Le lacrime di Sensi Raccogliendo l'eredità di suo padre, il presidente Franco Sensi ha riversato sulla Roma un entusiasmo pazzesco. L'ho tenuto a battesimo il primo anno, che per la verità fu tutt'altro che brillante, con un settimo posto alla fine della stagione. Penso a lui con un affetto ancora immenso. Mi conquistò con la sua passione per la squadra e per lo slancio umano nei confronti dei giocatori, proprio in un momento in cui le cose andavano male. Per non parlare della signora Maria, la moglie del presidente, della sorella gemella Angela e del marito Luciano Fioravanti, sempre nel mio cuore.

Si accendono. Ah, adesso è tutta un'altra cosa. Finisce il primo tempo. Zero a zero. È spareggio. L'intervallo è l'Apocalisse. Gocce grandi come i tacchetti delle scarpe di Bisoli. I fotoreporter si riparano sotto le panchine dei due Cadetti, Mazzone e Ancelotti. Stanno lì e si stringono le spalle. Il riposo è finito, ma nessuno esce dal tunnel». (Germano Bovolenta, da «La Gazzetta dello Sport» del 15/05/2000) Alla fine del primo tempo, quando siamo tornati negli spogliatoi, i giocatori erano zuppi di pioggia.

Mister, ha già deciso la formazione? » Nicola Amoruso era un attaccante che proprio la Juventus aveva concesso in prestito al Perugia per un anno, fino al 30 giugno del 2000. Appartenendo alla società bianconera, come si sarebbe comportato? » domandai a Gaucci, è lui il titolare, dunque gioca». » Misi fine a quel discorso e feci chiamare Amoruso: «Vieni un po' qua, senti che cosa ti dice il presidente che te vole parla'. Parlate voi, poi me fate sapere. Io me ne vado». I due restarono a colloquio da soli, poi Amoruso venne da me con Gaucci e tagliai corto: «Senti una cosa Nicola: tu come rispondi al presidente?

Download PDF sample

Rated 4.86 of 5 – based on 37 votes