By Renzo Allegri

In line with Gustavo Adolfo Rol non esistono barriere di spazio e di pace. Le sue azioni sembrano violare in modo sconcertante le leggi fisiche. Scrive a distanza, legge nei libri chiusi, disintegra gli oggetti con uno sguardo, li sposta da un luogo all'altro senza toccarli, vede il futuro. E' un mistero che da settant'anni meraviglia e fa discutere. Renzo Allegri in questo libro traccia di Rol un ritratto inedito, racconta i numerosi incontri avuti con lui e descrive minuziosamente e con los angeles massima fedeltà gli incredibili esperimenti a cui ha assistito.

Show description

Read or Download Rol: Il mistero PDF

Best italian_1 books

L'eroe tragico moderno

E-book via Agostino Lombardo

Storia ideologica d'Europa da Sieyès a Marx (1789-1848)

Firenze, Sansoni, 1974, 16mo brossura con copertina illustrata a colori, pp. (Sansoni Università) . Sciolto in parte.

La Bibbia non parla di Dio. Uno studio rivoluzionario sull'Antico Testamento

"Chi legge l'Antico Testamento con l. a. mente disincantata e vi si avvicina con l'atteggiamento sereno che avrebbe verso qualsiasi libro scritto dall'umanità non ha alcuna difficoltà a cogliere l'evidenza dei fatti. " Questo libro è il risultato di anni di studio, pubblicazioni e conferenze. Un cammino che Mauro Biglino ha iniziato come traduttore in line with le Edizioni San Paolo e che lo ha portato a sviluppare una lettura alternativa dell'Antico Testamento capace di suggerire ipotesi davvero rivoluzionarie.

Extra resources for Rol: Il mistero

Example text

La chiave che sembra poter aprire tutte le porte. Una ventina di obiettivi da raggiungere sono elencati all’inizio del testo, mettendo sullo stesso piano piccole e grandi questioni, contenuti e metodi, competenze e strumenti, senza neppure porsi il tema dell’organizzazione dei processi. Si passa dalle lingue europee al potenziamento della matematica, dalle attività di laboratorio al pensiero computazionale, dall’educazione alla pace all’autoimprenditorialità, dai beni comuni alle conoscenze finanziarie, dal paesaggio allo sport agonistico, dal bullismo ai social network, cercando di non dimenticare nulla del mainstream.

Eppure, questo metodo sembra oggi corrispondere a un’esigenza del paese. Al bar dello sport mediatico si dice basta, bisogna decidere, ci sono troppe resistenze, non si possono più accettare veti. È il ritornello che sembra vero solo perché viene ripetuto ossessivamente. La realtà è esattamente all’opposto: in Italia negli ultimi venti anni ogni ministro ha ritenuto indispensabile approvare una nuova legge sulla scuola, prima che la precedente potesse dimostrare i suoi effetti, e anche per questo si sono rivelate quasi tutte inefficaci o dannose.

Non hanno avuto niente da ridire, invece, molti leader politici che pure nei loro discorsi stigmatizzavano gli stipendi più bassi in Europa. Bastava restituire il maltolto nelle retribuzioni e gli insegnanti avrebbero speso gli adeguamenti salariali a loro piacimento. Non hanno bisogno dei consigli del governo per acquistare un libro o andare al cinema7. È stato un tentativo maldestro di guadagnare il consenso della categoria, ma si è ottenuto il risultato opposto. La sensibilità degli insegnanti è stata ferita soprattutto dalla pretesa di squilibrare il potere a favore del preside.

Download PDF sample

Rated 4.92 of 5 – based on 15 votes