By Romano Penna

Show description

Read Online or Download Le prime comunità cristiane PDF

Best italian_1 books

L'eroe tragico moderno

E-book through Agostino Lombardo

Storia ideologica d'Europa da Sieyès a Marx (1789-1848)

Firenze, Sansoni, 1974, 16mo brossura con copertina illustrata a colori, pp. (Sansoni Università) . Sciolto in parte.

La Bibbia non parla di Dio. Uno studio rivoluzionario sull'Antico Testamento

"Chi legge l'Antico Testamento con los angeles mente disincantata e vi si avvicina con l'atteggiamento sereno che avrebbe verso qualsiasi libro scritto dall'umanità non ha alcuna difficoltà a cogliere l'evidenza dei fatti. " Questo libro è il risultato di anni di studio, pubblicazioni e conferenze. Un cammino che Mauro Biglino ha iniziato come traduttore in line with le Edizioni San Paolo e che lo ha portato a sviluppare una lettura alternativa dell'Antico Testamento capace di suggerire ipotesi davvero rivoluzionarie.

Additional resources for Le prime comunità cristiane

Example text

A dispetto delle apparenze, dò è tanto più vero nel caso specifico dell'analisi dello statuto epistemico delle scienze sperimentali e dell'interazione tra queste ultime e il discorso filosofico. È facile comprendere come una epistemologia priva di autocoscienza storica sarebbe costantemente esposta al risdiio di assolutizzare in modo ingenuo i risultati e i criteri di ^udizio via via accolti dai singoli settori della «comunità scientifica»: come dire, insomma, che se una storia della scienza senzafiilosofiadella scienza sarebbe cieca, una filosofia deEa scienza senza storia della scienza sarebbe certamente vuota e per ciò stesso facile preda delle mode quando non di ideologie regressive travestite da scienza.

Non si tratta soltanto del movimento abolizionista, di cui sono noti dinaensioni e limiti. '^^ I contrasti si radicalizzano via via che il sistema della tratta si sviluppa fino a divenire H fulcro dell'economia delle potenze coloniali europee. ^^ Quel che è per molti espressione dell'ordine naturale delle cose appare ad altri, sempre più numerosi, una sua intollerabile violazione; quel che a mercanti e coloni sembra ormai definitivamente acquisito si rivela oggetto di recriminazioni sempre più intense.

C;. , pp. 619-20. '^A. , Rousseau, la politica ehi storia. Tra Montesquieu e Robespierre, Guerini e Associati, Milano 1996, p. 100], ^ ''Écrits politiques, ed. R. Zapperi, Editions des archives contemporaines, Paíis-Montreux 1985, pp. 104, 29, 96. In una serie di appunti inediti intitolati Ciloyens électeurs, éligibles (Archives Nationales: 284 AP 3, dossier 2, fascicolo 3; traggo la citazione da p. , p. 70), premesso che «per essere cittadini bisogna riconoscere i rapporti che intercorrono tra le associazioni umane, e in particolare quelli inerenti alla società di cui si è membri, Sieyes definisce meri «compagni di lavoro» gli uomini - o meglio le «bestie umane» - «che non sono in grado di raggiungere una tale conoscenza» e che perciò vanno esclusi dal novero di quanti sono chiamari a deliberare intorno al «fine sociale».

Download PDF sample

Rated 4.05 of 5 – based on 23 votes