By Michele Di Martino

Show description

Read Online or Download La questione dell’evento nella filosofia contemporanea PDF

Best italian_1 books

L'eroe tragico moderno

E-book by means of Agostino Lombardo

Storia ideologica d'Europa da Sieyès a Marx (1789-1848)

Firenze, Sansoni, 1974, 16mo brossura con copertina illustrata a colori, pp. (Sansoni Università) . Sciolto in parte.

La Bibbia non parla di Dio. Uno studio rivoluzionario sull'Antico Testamento

"Chi legge l'Antico Testamento con l. a. mente disincantata e vi si avvicina con l'atteggiamento sereno che avrebbe verso qualsiasi libro scritto dall'umanità non ha alcuna difficoltà a cogliere l'evidenza dei fatti. " Questo libro è il risultato di anni di studio, pubblicazioni e conferenze. Un cammino che Mauro Biglino ha iniziato come traduttore consistent with le Edizioni San Paolo e che lo ha portato a sviluppare una lettura alternativa dell'Antico Testamento capace di suggerire ipotesi davvero rivoluzionarie.

Additional resources for La questione dell’evento nella filosofia contemporanea

Sample text

Ibidem. Prima della coscienza  organizzata di esplosioni che ci strappino a noi stessi, che non lascino neppure a un “noi stessi” l’agio di formarsi dietro di esse, ma che ci gettino invece al di là, nella polvere arida del mondo, sulla dura terra, tra le cose». La coscienza – continua Sartre in questa sua bella descrizione dell’intenzionalità – «non ha un “di dentro”. La coscienza altro non è se non il fuori di se stessa ed è questa fuga assoluta, questo rifiuto di essere sostanza, che la fanno coscienza» .

In sé non è bene né male, è un fatto». Il singolo è ciò che esiste, il resto è un’aggiunta superflua dell’uomo, il contingente è necessario e assoluto, parte di un ciclo provvidenziale di cui non si è padroni. Se si pensa alla differenza tra la logica aristotelica e quella stoica si comprende ancora meglio: «forma e contemplazione di forma il dio di Aristotele, e theoria, contemplazione di forme, la scienza; evento e concatenazione ciclica e provvidenziale d’eventi il dio degli stoici, e ragione o discorso d’eventi la scienza, logos: da un lato il sillogismo categorico della forma che ignora gli eventi, dall’altro il sillogismo ipotetico dell’evento che ignora le forme» .

J-P. , P. Vidal-Naquet, Mythe et tragédie en Grèce ancienne, F. Maspéro, Paris ; trad. it. di M. Rettori, in J-P. Vernant, P. Vidal-Naquet, Mito e tragedia nell’antica Grecia, Einaudi, Torino , p. . Introduzione  to tragico è libero o necessitato a compiere ciò che compie? Poteva o non poteva agire diversamente? Se, tuttavia, si tiene conto del fatto che nella tragedia l’«aspetto di inchiesta sull’uomo, come agente responsabile, ha solo valore di contrappunto in rapporto al tema centrale» , c’è ancora da riflettere sulla centratura, sull’adeguatezza di tale domanda, prima di impegnarsi a trovare una risposta.

Download PDF sample

Rated 4.85 of 5 – based on 40 votes