By Adolf Hitler; Giorgio Galli (ed.)

Show description

Read Online or Download Il "Mein Kampf" di Adolf Hitler. Le radici della barbarie nazista PDF

Similar italian_1 books

L'eroe tragico moderno

E-book by way of Agostino Lombardo

Storia ideologica d'Europa da Sieyès a Marx (1789-1848)

Firenze, Sansoni, 1974, 16mo brossura con copertina illustrata a colori, pp. (Sansoni Università) . Sciolto in parte.

La Bibbia non parla di Dio. Uno studio rivoluzionario sull'Antico Testamento

"Chi legge l'Antico Testamento con l. a. mente disincantata e vi si avvicina con l'atteggiamento sereno che avrebbe verso qualsiasi libro scritto dall'umanità non ha alcuna difficoltà a cogliere l'evidenza dei fatti. " Questo libro è il risultato di anni di studio, pubblicazioni e conferenze. Un cammino che Mauro Biglino ha iniziato come traduttore according to le Edizioni San Paolo e che lo ha portato a sviluppare una lettura alternativa dell'Antico Testamento capace di suggerire ipotesi davvero rivoluzionarie.

Extra resources for Il "Mein Kampf" di Adolf Hitler. Le radici della barbarie nazista

Sample text

Bompiani premetteva al testo del libro hitleriano una «Avvertenza dell'editore italiano» con la quale ne spiegava la parzialità. Posto che il Mein Kampf «è un' opera che nel testo tedesco conta circ a ottocen­ to pagine molto fitte», e che «la lingua tedesca è assai più s intetica dell' italiana», per cui «la traduzione integrale avrebbe formato un volume d ' un migliaio di pagine», l'editore argomentava: 43 IL ME/N /(AMPF DI ADOLF HITLER «Un volume di tanta mole non è idoneo a quella vasta diffusione che meri­ ta un' opera esponente il pensiero e lo spirito che informano la Germania moderna.

Perché - come ha osservato lo studioso Enzo Tra­ verso - «Vi è una continuità storica che fa dell' Europa liberale un la­ boratorio delle violenze del Novecento, e di Auschwitz un prodotto autentico della civilizzazione occidentale» 1 • Infatti la barbarie nazi­ sta e Auschwitz sono chiaramente prefigurati nel Mein Kampf attra­ verso argomentazioni le quali esprimono una concezione razziale precisamente inscritta nella "civilizzazione occidentale". Nel testo hitleriano il razzismo antigiudaico • non è affatto la sem­ plice "volgarizzazione isterica" di una "impostura letteraria", bensì l' approdo di una concezione razziale che affonda tutte le sue radici anche quelle più estreme - nella cultura occidentale.

In esso Hitler volle dare libero sfogo alle sue idee; ma lo fece in maniera disordina­ ta, affrontando ogni possibile argomento, iv i comprese la cultura, l ' e­ ducazione, il teatro, il cinema, la caricatura, l ' arte, la letteratra, la sto­ ria, i problemi sessuali, il matrimonio, la prostituzione e la sifilide. * * * Ian Kershaw * Il libro fu dettato [nel giugno 1 924] da Hitler a Emil Maurice, auti­ sta e tirapiedi tuttofare, a da luglio in poi a Rudolf Hess (entrambi condannati per la parte avuta nel putsch).

Download PDF sample

Rated 4.82 of 5 – based on 31 votes